Bruschetta con sponsale e menta fresca

Blogger per un giorno: Agostino Day
Salve ragazzi!!! Sono Agostino, l’amico di Rocco e approfitto di questo fantastico sito creato da lui, per farvi conoscere uno spuntino speciale pugliese che mi preparava mia nonna, soprannominato da me “Bruschetta della Nonna”. Nel lontano 1993 feci il militare a Taranto, furono quindici mesi bellissimi e intensissimi, vissuti pienamente in questa terra di profumi e tradizioni. Il pomeriggio quando tornavo dalla caserma, mi rifugiavo oltre che tra le belle donne, anche a casa di mia nonna, la quale mi faceva trovare freschi  (perchè dovete sapere che io soffro molto il caldo) e appetitosi spuntini. In particolar modo questa enorme bruschettona o frisella pugliese con il pomodorino detto a “corona”, cipollotto fresco raccolto dalla mattina, olio, sale e … signori questa e’ la chicca, mentuccia fresca. Il connubio di profumi che si sprigionava dal quel piatto era indescrivibile. Beh adesso penso che ne sto approfittando un pò troppo di questo spazio. Comunque provate questo piatto e non ve ne pentirete. Un grazie per l’attenzione, un grazie a Rocco e permettetemi uno anche a mia moglie Silvia.Ciaoooo
Bruschetta con sponsale e menta fresca
Ingredienti per 4 persone:
8 fette di pane casereccio (se è di Altamura è meglio)
10 pomodorini ciliegini
1 cipollotto fresco (sponsale)
Olio pugliese buono
Sale
Menta fresca
Preparazione:
Tagliare il cipollotto dopo averlo pulito e lavato sottilmente, incidere 8 pomodorini con una croce nella parte superiore e spremerli in una ciotola di plastica, tenere i pomodorini da parte e nella ciotola con i succhi aggiungere i rimanenti 2 pomodorini tritati, l’olio, la menta tritata, il sale e il cipollotto a fettine. Bruschettare il pane affettato e non appena pronto guarnire le fette con la marinatura di pomodoro, servire con 2 pomodorini interi per ogni fetta e con un ciuffetto di menta fresca.
Vino: con questo piatto io nei calici verserei un rosso leggero e giovane chianti dei colli Senesi.