Chitarrine con il “mio”piacentinu di Enna

L’ho chiamato “mio” piacentino di Enna perché sono un vero e proprio fan di questo formaggio Siciliano, fatto con latte di pecora, chicchi di pepe nero e aromatizzato con zafferano, e visto che ne mangio a vagonate, tra un boccone e l’altro pensavo come poterlo utilizzare con la pasta… fatte ricerche su internet e su diversi libri non ho trovato nessuna ricetta che lo contemplasse negli ingredienti… Di qui è nata l’idea di aggiungere dello zafferano sciolto in acqua alla famosa cremina del cacio e pepe e sostituendo il pepe macinato con i chicchi di pepe interi… Il risultato a me ha soddisfatto e ne sono molto contento… chi tra voi lettori di questo blog vorrà provare a rifare questa ricetta e  mi dirà se vuole cosa ne pensa… ? 
Chitarrine con il “mio”piacentino di Enna
Ingredienti per 4 persone:
500gr. di chitarrine
80 gr. di pecorino Romano Dop grattugiato
Zafferano (una bustina)
Pepe
Preparazione:
Versare acqua ghiacciata e un cubetto di ghiaccio in una cuccumella e mescolare con il pecorino usando una frusta ben bene, aggiungere il pepe macinato al momento, chicchi interi di pepe nero e poi lo zafferano sciolto in un poco d’acqua della pasta poco alla volta fino a raggiungere il sapore del formaggio a cui mi sono ispirato per fare questo piatto. Durante la breve cottura delle chitarrine verso questa cremina
che chissà per quale motivo rimane bella cremosa nella padella, accendo il fuoco e ci verso dentro la pasta con un mestolo di acqua della pasta, spadello velocissimamente ed ecco che il piatto è pronto, fumante e cremoso…
Vino: con questo piatto io nei calici verserei un bianco siciliano Inzolia