Cuore di vitello panato con patate rosticciate e mazzetto di fagiolini occhipinti

 


Scusate scusate scusate ma non ho resistito all’impulso di postare questo piatto da veri trucidi…
e mi scuso anche con i miei ignari commensali che hanno mangiato e apprezzato queste cotolette ;-)
Cuore di vitello panato con patate rosticciate e mazzetto di fagiolini occhipinti
Ingredienti:
400 gr di fettine di cuore di vitello
2 uova
200 g di pane grattato
70 g di Parmigiano Reggiano
Olio extravergine di oliva
Preparazione:
In un piatto rompere le due uova e sbattere con una forchetta, quindi unire una grattugiata di pepe ed un pizzico abbondante di sale.In un altro piatto versare il pangrattato. Prendere ad uno ad uno le fette di carne, passarle nell’uovo, quindi nel pangrattato e metterle in un piatto. Al termine della prima panatura, se piace, se ne può fare un’altra. In un padellino scaldare abbondante olio extravergine di oliva. Quando è ben caldo e comincia a fumare, tuffarvi le cotolette. Quando la superficie della panatura risulterà ben dorata, scolare le cotolette e porle su un piatto con carta da cucina asciugandole accuratamente e regolare di sale. Tenere in caldo. Pulire, lavare e mondare i fagiolini quindi sbollentarli per una decina di minuti; scolarli e raffreddarli in acqua e ghiaccio, asciugarli su un panno di cotone, formare dei mazzettini e arrotolarli con delle fette di prosciutto o bresaola o pancetta. Tenerli da parte. Sbucciare le patate e tagliarle a dadini, rosticciarle in una padella antiaderente con un filo di olio, sale e pepe fino a quando non saranno belle dorate. Servire in un piatto capiente le cotolette di cuore di vitello con le patate rosticciate e i mazzettini di fagiolini.
Vino: con questo piatto io nei calici verserei un rosso cesanese del piglio di Frosinone