Filetto di manzo

… E sempre a proposito di libri, vi anticipo che dopo mesi e mesi di ricerche sono riuscito (anzi mio nipote, che oltre a essere il mio web master sottopagato é anche un formidabile scovatore di libri introvabili) a trovare il mitico libro di Joe Cipolla chef personale di Al Capone noto malavitoso americano degli anni trenta… Preciso prima di sollevare un vespaio che NON nutro nessuna simpatia per queste organizzazioni criminali, ma mi ha molto divertito sia il nome di questo personaggio sia i nomi che dava alle sue ricette come: caponata di “Al”, cannoli del “capofamiglia”, quaglie alla “lupara”, filetto alla “scarface”, insalata “Lucky Luciano”, melanzane “all’omertà”, maccheroni del “gran capo”, coniglio “sistemato” e così via… quindi dalla settimana prossima,  non ho ancora deciso il giorno esatto, inserirò una ricetta alla settimana di Joe tratta da questo libro e preciso di nuovo,  solo per farci quattro risate e per farvi conoscere alcune ricette con nomi divertenti attinte da quella cucina meravigliosa che è la cucina siciliana… 
Filetto di manzo
ingredienti per 4 persone:
600 gr di filetto
160 gr di patate
120 gr di cipolla
40 gr di lardo
1 litro di vino rosso
Una carota
una costa di sedano
50 gr di zucchero
Sale
Olio extravergine di oliva

Preparazione:
In una pentola dal fondo pesante fate ridurre il vino con lo zucchero, la carota e il sedano sminuzzati. A parte spadellate i filetti con quattro cucchiai di olio, saltateli e avvolgeteli con il lardo quindi completate la cottura in forno a 150° per dieci minuti. Affettate le patate e le cipolle; sbollentate le prime in acqua salata e quindi brasate entrambe in padella. Servite i filetti su un letto di patate e cipolle con un cucchiaio di riduzione di vino rosso.
Vino: con questo piatto io nei calici verserei rosso un san giovese piccolo.