Canestrini di patate

 

… non è che mo state pensando che Rocco si è dato ai piatti difficili ??? naaaaaa e per chi mi avete scambiato per il sorcio di Ratatouille ??? in effetti (dimenticavo leggete in Pugliese come farebbe Lino Benfi) guardando la foto si potrebbe pensare di essere innanzi a una ricetta della nouvelle cuisine, in realtà siamo di fronte a una vecchia ricetta Pugliese che io ho modernizzato un poco (madonna santissima dell’incoroneta) giusto per farvela piacere assai… hihihihihi ciao Rocco da Beri
Canestrini di patate
Ingredienti:
2oo gr di pomodori pelati
1 spicchio d’aglio
500 gr di patate
200 gr di gamberi
Olio extravergine di oliva
1 pugno di farina
Sale
Preparazione:
Indorare uno spicchio di aglio nell’olio bollente, aggiungere i gamberi e i pomodori pelati, salare e far cuocere per 20 minuti. Bollire le patate in acqua salata, sbucciarle, passarle al passaverdure, impastarle con un pugno di farina e sale. Preparare con l’impasto ottenuto dei dischetti non troppo sottili del diametro di 8 cm. Pizzicottare i bordi a mo’ di canestrini. Friggerli in abbondante olio extravergine di oliva prima con il bordo rivolto verso l’alto e poi capovolti fino a farli dorare. Scolarli bene, sistemarli in un vassoio, e riempire di sugo ai gamberi e basilico tritato.
Vino: con questo piatto io nei calici verserei un prosecco di Valdobbiadene