La tiedd di cquer cu brodett e le polpett

La tiedd di cquer cu brodett e le polpett
Mi piacerebbe dire: Donne è tornato l’arrotino… ma sinceramente non sono in grado di promettere nulla. Vi presento questo piatto di chiara origine pugliese che ben si sposa con i primi freddi autunnali…
La tiedd di cquer cu brod e le polpett sottotitolato per i non baresi, tegame di cicorie al brodo con le polpette. Volutamente non inserirò la ricetta per preparare questo piatto. Perchè ? Perchè la “passione per la cucina” è una cosa seria, la cucina è una cosa seria e non parliamo della passione…
Potete dare una doppia lettura a questa preparazione: la prima è, e che ce vo, scaldate du cicorie, je mettete du porpette, na mestolata de brodaglia e pe finì na manata de cacio. La seconda è, scegliere la cicoria (che al nord viene chiamata catalogna) e cucinarla, scegliere il pezzo giusto di carne per fare le polpette, preparare un ottimo brodo, cotto bene e con gli “odori giusti”, scegliere il formaggio più adatto e con la stagionatura perfetta, cuocere nel forno che naturalmente avete a disposizione con la temperatura e i tempi adeguati.
Mi congedo (momentaneamente) e vi dò appuntamento a breve… tenete pronti taccuini, penne e calamai che non appena mi ritorna la voglia “quella bella” di cucinare ripartiamo alla grande e come se ripartiamo !!! Rocco.
P.s. Un grazie ma di quelli veri veri a tutti VOI (e in particolar modo alla mitica Elisabetta) che mi state scrivendo e che mi chiedete di tornare perchè vi manco io e i miei piatti fotografati magistralmente da … e impacchettati da Domenico.