Melanzana “mbottita”

Devo dire… anche se mi sono innamorato dell’ultima canzone di Caparezza che parla della Puglia: Vieni a ballare in Puglia Puglia Puglia dove la notte è buia buia buia… Puglia Puglia mia Puglia mia, ti porto sempre nel cuore quando vado via… mi scopro spesso a canticchiare la mia personale versione del celebre brano di Del turco che io trasformo da “Luglio” in “Puglia”… che fa cosi: Puglia col bene che ti voglio vedrai non finira’ ia ia ia ia
Puglia m’ha fatto una promessa l’amore portera’ ia ia ia ia anche tu in riva al mare tempo fa amore amore mi dicevi Puglia ci portera’ fortuna poi non ti ho vista piu’ vieni da me c’e’ tanto sole ma ho tanto freddo al cuore se tu non sei con me ia ia ia ia ^____^
Melanzana “mbottita” (imbottita)
Ingredienti per quattro persone:
2 melanzane medie
10 gr di grano o farro o orzo perlato
1 aglio
Parmigiano
Capperi
Pomodori
Menta tritata
Bresaola (facoltativa)
Olio extravergine di oliva
Sale
Preparazione:
mettere a marinare la bresaola in olio d’oliva e pepe per un’ oretta. Tagliare a metà le melanzane, svuotarle e sistemare in una teglia da forno sia la polpa sia le barchette di buccia, salare e mettere in forno a 160 per 10 minuti, ricordo a tutti che io ho un forno ventilato, regolate i tempi con il vostro forno se non è ventilato. Lessare il grano (o il farro o l’orzo scegliete voi) e non appena freddo mescolatelo in una ciotola con la polpa delle melanzane, l’aglio tritato, la menta tritata, i capperi tritati, il formaggio grattuggiato, il pepe e un pizzico di sale. Riempite le barchette e fatele cuocere in forno già caldo per 10 minuti a 170°. Servite le barchette con un’  insalata di pomodori conditi con olio sale e menta e la bresaola che avete fatto marinare precedentemente.
Vino: con questo piatto io nei calici verserei un rosato ottavianello di ostuni.