Peperoni mollicati… anzi Paparul o furn ch la muddich

Clap clap clap applauso a … per questa che ritengo una foto strepitosa…
Veniamo a noi, allora due sono le possibilità o io sono diventato un piccolo scribacchino visionario con vena ironica o siamo proprio una coppia alla Raimondo Vianello e Sandra Mondaini… e vi spiego perchè…
Supercato, reparto verdure: Fiammè che ne dici se prendo un paio di peperoni e ce li spariamo al forno fatti con mollica di pane e se poi ci vengono bene li possiamo pure fotografare e mettere sul sito ? …: certo caro prendili pure. Rocco: Fiammè ci sono sia gialli, sia rossi, sia verdi quali prendo ? …: Rò scegli tu per me fa lo stesso. Rocco: Fiammè stavo pensando alla foto e direi che gialli non verrebbero bene, fanno un pò polenta,  naaa, verdi non mi convincono tanto, fanno un pò zucchina o addirittura pomodoro verde, naaa. Sai che ti dico li prendo rossi che faranno pure color tinta dei capelli della vecchietta nostra vicina di casa però secondo me in foto rendono bene… Ritorno a casa, … rimette a posto la spesa, Rocco prepara i peperoni, li cuoce, li mette nel piatto con un pò di insalatina e porge il piatto a …. Ecco Fiammè fai pure le foto. … dopo aver fotografato si rivolge a Rocco: A Rò sto rosso ti ricorda il colore della tinta dei capelli della nostra vicina , e il bianco della mollica cosè la ricrescita ?  ;-))         
Peperoni mollicati… anzi Paparul o furn ch la muddich
Ingredienti per 4 persone:
4 peperoni 
350 gr di mollica di pane del giorno prima
3 uova
Aglio
Capperi
2/3 acciughe
Prezzemolo
Olio buono
Sale
Pepe
Preparazione:
Togliere il cappello ai peperoni e tenerli da parte. In una grossa ciotola prepare il ripieno mischiando tutti gli ingredienti con le mani. Riempire i peperoni, irrorarli con l’olio, rimettere i cappelli su ogni peperone, irrorare con l’olio anche i cappelli e mettere in forno già caldo (il mio è ventilato) a cuocere per una mezzoretta a 150 gradi.
Vino: con questo piatto io nei calici verserei un rosso frappato Doc Siciliano.