Recchietedd ch-u ragù de pulpe

Bene… oggi vi presento questo piatto molto facile da preparare… vi starete chiedendo come si fa ? semplice ora vi spiego… Trasferitevi in una città di mare (si si hai letto bene Astrofiammante) se non ci abitate già, poi affittate una barchetta a remi e aspettate una notte stellata, dopodichè uscite in mare e con l’apposita attrezzatura pescate due, tre poliponi (così li chiama …) alle brutte portateveli da casa in un sacchetto ben nascosto così al ritorno se non ci siete riusciti potete sempre ricorrere allo stratagemma… verso l’alba rientrate in porto, cercatevi uno scoglio bello liscio e iniziate a sbattere violentemente per una cinquantina di volte  i poliponi sullo scoglio (operazione che si chiama arricciamento) per farli ammorbidire, fatto questo inseriteli in una vaschetta con dell’acqua di mare e portateli a casa dopo esservi accertati di aver pagato l’affitto della barca. Cucinateli in un sughetto e versateli sulle orecchiette che avrà preparato la nonna (affittate pure quella se ne siete sprovvisti). Mi sembra di aver detto tutto… non trovate che sia davvero semplice questa preparazione ????  ^_____^  
Recchietedd ch-u ragù de pulpe (Orecchiette con sugo al polpo)
Ingredienti per 4 persone:
500 gr di orecchiette
1 polpo di scoglio da 1 kg
3 spicchi di aglio
Olio buono
500 gr di pomodori pelati
Un ciuffo di prezzemolo
Sale
Pepe
Preparazione:
Pulire bene il polpo, eliminando gli occhi, metterlo in un tegame di terracotta, aggiungere l’olio, gli spicchi interi di aglio e il prezzemolo e far cuocere a fuoco dolce per una mezz’ oretta, poi versate i pomodori pelati precedentemente schiacciati con una forchetta, salare e far cuocere per altri 40 minuti. Cuocere la pasta e non appena pronta condire con il ragù di polpo e servire con una bella macinata di pepe.
Vino: con questo piatto io nei calici verserei un bianco (verdeca-bianco d’alessano) di Locorotondo.