Sciabola fritta su agretti conditi

… devo confessare che questa sciabola è stata una bella sorpresa. Non la conoscevo o meglio la conoscevo solo di nome, poi invece l’altro giorno ero in pescheria e mi son trovato di fronte a questo pesce di colore argento vivo, lungo lungo e piatto piatto e mi son detto lo compro e lo provo… son proprio curioso. L’ ho preparato fritto ed era talmente buono, talmente morbido, talmente saporito che tornando a tavola dopo le foto era sparito… ammazza se l’ erano magnato tutto e alla mia domanda: aò ma il pesce ndove é finito ? m’hanno risposto: a Rò è venuta la vicina quella incinta e se l’ é magnato tutto, mica potevano dirle di no… sai é incinta…     
Sciabola fritta su agretti conditi
Ingredienti per 4 persone:
1 kg di sciabola o spatola
Farina
Uova
Prezzemolo tritato 
Birra
Aceto bianco
300 gr di agretti
Sale
Olio
Preparazione:
Dopo aver tagliato a pezzi la sciabola procedete con una pinzetta a togliere tutte le spine conficcate nella carne del pesce. Preparare una pastella con farina, birra, uova, prezzemolo e sale in una cuccumella. Impastarla con una frusta fino a farla diventare omogenea e senza grumi. Coprire la cuccumella e farla riposare per una decina di minuti. Sbollentate per qualche minuto gli agretti in acqua bollente e non appena morbidi scolateli e versateli in una ciotola piena di acqua e ghiaccio, scolateli nuovamente e conditeli con olio, sale, pepe e un filo di aceto bianco. Scaldare una padella con l’olio d’oliva sul fuoco e non appena bollente aggiungere i filetti di sciabola precedentemente passati nella pastella e portarli a cottura lasciandoli belli dorati. Servire caldi e con una bella manciata di sale su un letto di agretti conditi e degli spicchi di pomodori.
Vino: con questo piatto io nei calici verserei un bianco trebbiano di romagna Doc