Spaghi in fagottini di radicchio


Nel mio paesello pugliese c’è un modo di dire che secondo me descrive alla perfezione una voglia, e cioè, vuole l’erba che non è nata per dire che si ha una voglia di qualcosa che non esiste. Sicuramente sarà capitato anche a voi di avere voglia di qualcosa di diverso, forse un pò stufi di mangiare le stesse cose, forse solo per pura golosità. Ecco questo è un piattino semplice ma non comune, leggero e profumato. Ve lo consiglio anche se non siete veneti, è ottimo per i vegetariani ma anche non, e relativamente veloce e volendo lo si può preparare prima magari per una serata che avete invitato gli amici.
Spaghi in fagottini di radicchio
Ingredienti per 4 persone:
16 grandi foglie di radicchio Trevigiano
300 gr di spaghetti
1 scalogno
Una melanzana
Una zucchina
2 funghi (io ho usato i pleurotes)
1 pomodoro san marzano
Basilico
Olio buono
Sale
Pepe verde
Burro
Parmigiano reggiano grattuggiato
Preparazione:
Lavare le verdure e tagliarle finissime, passarle in una padella antiaderente con 3 cucchiai di olio fino a farli rosolare; regolare di sale e pepe e tenerle da parte. Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata, scolarli e versarli nella padella spadellare velocemente e farcire le foglie di radicchio precedentemente sbollentate e lasciate scolare su un panno asciutto formando dei fagottini. Cuocere i fagottini in forno già caldo a 180° in una teglia imburrata e cosparsi di parmigiano grattuggiato per alcuni minuti.
Vino: con questo piatto io nei calici verserei un bianco manzoni dei colli di Conegliano Veneto